logo-coop-stella.png banner-header-trasp.png logo-intertek-trasp-small.png
Comunità IL MAESTRALE

 

La Residenza Terapeutica per Minori “Il Maestrale” è una struttura residenziale che integra l’aspetto educativo,  terapeutico e riabilitativo secondo quanto previsto dal Progetto Quadro (ex D.G.R. N. 25 – 12129 del 14 settembre 2009-10-20).

La Comunità può ospitare 10 minori in età adolescenziale, dai 10 ai 17 anni.

L’équipe multidisciplinare sviluppa progetti individuali terapeutici e riabilitativi, formulati a seconda della personale  storia di vita, della diagnosi, della valutazione psicodinamica della personalità, della presenza o meno della famiglia, con l’obiettivo di restituire e mantenere nei giovani il più elevato livello di autonomia acquisibile e limitarne il rischio involutivo.

La vita all’interno della Comunità si rende concreta in una forma di residenzialità partecipata che permette di:

 

  • Attuare interventi precoci in adolescenti con patologie, in cui è necessaria una presa in carico strutturata per prevenire l’instaurarsi di una carriera psichiatrica;
  • Contenere e ridurre evoluzioni più gravemente disabilitanti;
  • Decomprimere momenti di alta tensione familiare che innescano circuiti riverberanti di disagio;
  • Promuovere esperienze di vita e di relazione “riparatrici”, all’interno di una competenza multidisciplinare che tenga conto sia delle problematiche psichiatriche e dei suoi spettri, sia dei bisogni socio-educativi.

 

Gli obiettivi al cui perseguimento siamo costantemente rivolti risultano pertanto essere:

 

  • Prevenzione e tempestività negli interventi.
  • Arresto e riduzione della sintomatologia psicopatologica.
  • Passaggio graduale da una condizione di deresponsabilizzazione ad una partecipazione attiva e responsabile alla vita comunitaria.
  • Favorire rientro o remissione della sintomatologia attraverso l’integrazione di interventi terapeutici, riabilitativi, educativi e farmacologici.
  • Mantenimento  dei  rapporti  fra  ospite  e  famiglia  per  la  formulazione  di  un  piano d’intervento globale.
  • Lavoro di rete con i servizi invianti nell’ottica di una collaborazione nella progettazione dei percorsi individuali degli ospiti, con incontri e verifiche, fino a progetto ultimato.
  • Utilizzo  di  steakholders  (scuola,  professionalità…):  referenti  sociali  che  imprimano e consentano l’appropriarsi di un ruolo attivo nel tessuto ambientale, sociale, lavorativo.
  • L’inserimento, qualora necessario, presso strutture a minore intensità terapeutico-riabilitativa per favorire una graduale dimissione e progressiva autonomia.

 

 

A tali  fini  la  Comunità  Terapeutica  “Il  Maestrale”  garantisce  ai  suoi  ospiti,  in  maniera differenziata a seconda delle tipologie degli stessi, una varietà di Servizi composta da:

  • Servizio alberghiero (cucina, pulizie, lavanderia, guardaroba);
  • Servizio socio-assistenziale;
  • Servizio di assistenza sanitaria (medica e infermieristica);
  • Assistenza terapeutico-riabilitativa (psicologica educativa);
  • Servizio trasporti comunitari.

 

Programma per gli utenti in comunità 

 

La durata  del percorso comunitario è strettamente individualizzata e stabilita in accordo con il Servizio inviante.

E’ comunque possibile, prevedere un programma di almeno nove mesi, strutturato in tre diverse fasi.

 

  1. Prima fase (tre mesi)
  • Recupero fisico, psicologico e trattamento terapeutico;
  • Apprendimento e rispetto delle regole comunitarie al fine di far parte integrante ed attiva del gruppo;
  • Creazione della relazione con l’operatore;
  • Partecipazione alle attività terapeutiche (gruppi di auto-mutuo-aiuto) e di laboratorio.

 

 

2. Seconda fase (tre mesi)

  • Rielaborazione della propria storia personale ed individuale di eventi critici;
  • Consolidamento delle proprie capacità sia in termini di tempo che di qualità del lavoro svolto (laboratorio, lavori di gestione della casa, recupero scolastico…);
  • Prosecuzione delle attività della fase precedente;
  • Verifiche del percorso comunitario.

 

3. Terza fase (tre mesi)

  • Fase transitoria in casa-comunità;
  • Partecipazione alle attività ludico-ricreative e di utilità sociale (volontariato);
  • Rientri in famiglia;
  • Continuità ed affidabilità sul lavoro;
  • Gestione del tempo libero (uscite, hobbies, ecc.) sempre concordata con l’operatore;
  • Creazione di relazioni amicali con l’esterno;

PER INSERIMENTI E INFORMAZIONI 331-7313651

 

 

 

ALLEGATI
Cooperativa Stella Soc. Coop. Sociale - Via Garibaldi, 7 - Gambettola (FC) - Tel. 0547 52241 - Fax: 0547 651231 - mail: info@coop-stella.it - web: http://www.coop-stella.it
P. Iva 02874570134