logo-coop-stella.png banner-header-trasp.png logo-intertek-trasp-small.png
Sportello Psicologico

 

1. PREMESSA: LA PSICOLOGIA DEL LAVORO

Fin dalle sue origini la psicologia ha preso in considerazione un certo numero di problemi del lavoro, ponendo attenzione sia alle diverse condotte lavorative sia ai processi psicologici e psicosociali che le sottendono, come pure alle forme di interazione che hanno luogo tra le persone e il loro contesto lavorativo.

I principali settori della psicologia del lavoro sono: la selezione del personale, l’orientamento professionale, la formazione, l’ergonomia, la psicologia dell’organizzazione e l’analisi delle mansioni, la sicurezza e infortuni sul lavoro e la psicopatologia del lavoro.

 

1.1   LE ORGANIZZAZIONI LAVORATIVE

Poiché la maggior parte delle attività lavorative si svolge all’interno di organizzazioni più o meno ampie e più o meno complesse, un settore della psicologia del lavoro si occupa di questo ambito.

Parlando in generale, la teoria delle organizzazioni si propone di individuare le regolarità del comportamento che caratterizzano tutte le organizzazioni. La definizione tradizionale di organizzazione dice che essa “è quel costrutto sociale, composto di persone e risorse di varia natura, formalmente costituito per raggiungere un obiettivo”. Gli elementi cruciali di questa definizione sono: da una parte il fine, senza il quale non ha senso parlare di organizzazione, e dall’altra la razionalità dei comportamenti, sia individuali sia dell’organizzazione in quanto tale.

In ogni organizzazione sono presenti due processi fondamentali, denominati “differenziazione” e “integrazione”. Per differenziazione si intende quel processo mediante il quale gli individui si specializzano per svolgere sempre meglio un compito lavorativo. Antica quanto l’uomo, nell’era industriale essa è andata assumendo forme sempre più articolate. In ogni organizzazione la differenziazione, in generale, si consolida nel sistema dei ruoli. Il processo di integrazione è la controparte di quello della differenziazione, in quanto per raggiungere dei risultati non basta suddividere i compiti dei dipendenti, ma è necessario riportare all’unità quanto è stato diviso.

La modalità più tipica e ricorrente per attuare l’integrazione di un’organizzazione è costituita dal sistema dei capi e, più in generale, dalla gerarchia. La funzione essenziale della catena gerarchica è quella di garantire l’unità degli sforzi provenienti dai vari settori, nei quali si articola l’organizzazione. Ma anche le norme e le procedure, che prescrivono modalità di comportamento specifiche, consentono, in talune organizzazioni, il raggiungimento dell’integrazione delle varie parti.

Cooperativa Stella Soc. Coop. Sociale - Via Garibaldi, 7 - Gambettola (FC) - Tel. 0547 52241 - Fax: 0547 651231 - mail: info@coop-stella.it - web: http://www.coop-stella.it
P. Iva 02874570134