logo-coop-stella.png banner-header-trasp.png logo-intertek-trasp-small.png
Case Manager

Il Case Manager

 

Le funzioni di case manager possono essere svolte dai diversi professionisti dell’èquipe: psichiatra, psicologo, assistente sociale, infermiere, tecnico della riabilitazione e educatore. La figura professionale chiamata a svolge il Case Management è l’infermiere in quanto risulta essere la figura professionale che riesce ad instaurare la relazione più significativa con i pazienti che gli vengono assegnati diventando il punto di riferimento per il paziente lungo tutto il percorso di cura.

La competenza professionale dell’infermiere è formata dalla combinazione di conoscenze professionali, capacità, abilità professionali e di orientamenti per sapere individuare la domanda di assistenza infermieristica (i bisogni) dando ad essa una risposta (la prestazione infermieristica) adeguata in tempi e modalità convenienti.

Deve essere in grado di coordinare, attraverso l’attivazione di una rete di interventi formali e informali, l’insieme delle cure erogate, da professionisti e non, allo scopo di migliorare, mantenere e ristabilire il benessere dell’individuo.

La rete non è solo uno strumento descrittivo, ma indica un insieme di rapporti tra più servizi e operatori “da attivare e mantenere” per tutelare la salute del cliente globalmente considerata.

Coordinare, integrare, “agire in rete” devono essere capacità in primo luogo dell’ Infermiere case manager, ma anche di tutti gli infermieri.

 

Le parole chiave nel ruolo e funzioni degli infermieri case manager sono:

  • integrazione assistenziale, intesa come ciò che è stato progettato con ciò che viene realizzato;
  • coordinamento dell’assistenza, inteso come modalità in cui il progetto assistenziale è seguito da tutti i soggetti coinvolti;
  • continuità assistenziale, intesa come l’estensione del progetto assistenziale in tutti gli ambiti di svolgimento.

Il programma di case management è quindi realizzato per ottimizzare l’integrazione, il coordinamento e la continuità dell’assistenza al paziente. Inoltre, in molti ambiti, fornisce la possibilità di focalizzare l’attenzione anche sulla prevenzione della malattia e sulla promozione della salute.

 

Le principali funzioni dell’infermiere case manager possono essere riassunte in:

  • accompagnamento dell’utente nel percorso di cura attraverso una buona relazione e un’alleanza con il paziente;
  • intermediazione tra l’utente e l’esterno: mappatura del territorio e suo utilizzo attraverso la messa in comune delle informazioni con una maggiore conoscenza delle strutture per una migliore presa in carico del paziente e utilizzo della rete anche per gli altri utenti;
  • integrazione dei servizi coinvolti nel percorso di cura attraverso una migliore conoscenza dei servizi per favorirne l’accesso, per superare la frammentarietà, per una maggiore coerenza degli interventi ed una migliore organizzazione del lavoro;
  • coordinamento della micro-équipe dalla condivisione del progetto senza sovrapposizione di ruoli, con attivazione delle risorse al momento e nei tempi adeguati;
  • referente del percorso di cura quale garante del progetto e della qualità delle prestazioni erogate;
  • monitoraggio del Progetto Terapeutico Individuale: raccolta di informazioni, conoscenza accurata del paziente, confronto sugli interventi e obiettivi intermedi per la garanzia dell’efficacia e della continuità del progetto;
  • valutazione del progetto attraverso la riformulazione degli obiettivi, l’adeguamento al programma con una costante verifica della congruità della presa in carico, oltre alla revisione delle risorse investite (personale ed economiche) e l’utilizzo appropriato dei servizi.

 

 

Cooperativa Stella Soc. Coop. Sociale - Via Garibaldi, 7 - Gambettola (FC) - Tel. 0547 52241 - Fax: 0547 651231 - mail: info@coop-stella.it - web: http://www.coop-stella.it
P. Iva 02874570134